Wedding Destination

s

Wedding Destination

Il turismo matrimoniale in Irpinia è un settore in crescita, lo conferma la richiesta in aumento da parte di un target medio-alto e internazionale che ha aperto una finestra sul nostro territorio.

L’Irpinia con i suoi borghi medievali, oasi naturali, abbazie, cattedrali, laghi, fiumi, cascate, vigneti e cibi genuini, si candida come destinazione ideale per l’incoming wedding che, si spera, nel tempo possa diventare meta ambita, per quegli ospiti/turisti che, visitandola e rimanendone piacevolmente stupiti, potrebbero scegliere di investirvi.

Sulla base di quest’intuizione è nato il progetto ‘Hirpinia Wedding Destination’ frutto della sinergia di un team di addetti ai lavori. Andrea Riccio architetto e scenografo, inventore di Wedding Solution, con il suo laboratorio fatto di sarti, fabbri e falegnami crea scenari ed allestimenti unici per ogni matrimonio; Antonella Melles, tour operator titolare di Acheloo viaggi, intercetta il mercato di riferimento, accoglie e pianifica il soggiorno e la logistica degli invitati, organizzando visite guidate e tour alla scoperta del territorio e la wedding planner Elisabetta Picardi che guida gli sposi nella scelta di location, abito, catering, e quanto necessiti per l’organizzazione di un matrimonio.

Nel mese di Dicembre questo progetto è stato presentato a Cannes all’International Luxury Travel Market, l’evento fieristico principale per il settore business-to-business per i viaggi di lusso. ILTM fornisce una piattaforma globale nel settore dei viaggi di lusso con la creazione di una rete esclusiva di industrie d’elite.

s

La fiera si è aperta con una convention sull’andamento futuro del turismo, tutto incentrato sul wellness e il contatto con la natura, elementi che caratterizzano l’Irpinia. Si è posta l’attenzione su una forte tendenza da parte del turista a scegliere luoghi rilassanti e caratteristici dove ritrovare tradizioni cultura e il mangiar sano che donino benessere psicofisico.

La scoperta del territorio irpino ancora inesplorato da parte di questo tipo di turismo si spera possa bilanciare la corsa verso le vicine mete turistiche delle isole e della costiera a vantaggio dell’entroterra incentivando cosi la giovane imprenditoria locale.